Pratiche di solidarietà e resistenza, il “Muro Popolare” in Euskal Herria

68683_570763832955944_1979991173_n All’indomani dello sgombero dell’Herri Harresia – il Muro Popolare creato a difesa della giovane militante basca Urtza Alkorta nella cittadina del golfo di Bizkaia, Ondarroa, abbiamo fatto quattro chiacchiere con un compagno italiano, di ritorno da Euskal Herria.

[ maggiori info nei link a fine articolo ]

Abbiamo raccolto le sue impressioni sul cima che si respirava nell’Aske Gunea, lo spazio liberato creato nel viale principale del paese della militante basca sulla quale pendeva un mandato di arresto, ci siamo interrogati sul significato di questa nuova forma di resistenza popolare, inserita nel nuovo contesto politico che si vive nelle terre basche. L’ incremento della repressione degli  stati spagnolo e francese, la complicità e l’ambiguità del PNV -Partito Nazionalista Basco-, l’utilizzo della Polizia Autonoma Basca – l’Ertzaintza-, le risposte del movimento popolare per l’indipendenza e il socialismo alla crisi economica e al nuovo scenario politico

Ascolta la chiacchierata con Patxi, di ritorno da Ondarroa patxi.ondarroa

Alcuni link:

http://www.contropiano.org/esteri/item/16518-paese-basco-un-nuovo-muro-di-solidariet%C3%A0-contro-la-repressione

http://www.contropiano.org/esteri/item/16582

http://www.infoaut.org/index.php/blog/conflitti-globali/item/7799-il-muro-popolare-resiste-allarresto-di-una-giovane-basca

Resoconti multimediali, video e foto

http://www.naiz.info/eu/mediateca/video/cronica-de-lo-sucedido-en-ondarroa

http://www.demotix.com/news/2055139/basque-police-arrest-eta-collaborator-urtza-alkorta#media-2055005




Current track
TITLE
ARTIST