Senza ritorno: contro ogni gabbia e deportazione

airfranceklmabx dhl

Nella puntata di martedì 2 dicembre abbiamo affrontato nuovamente (e mai abbastanza) il tema  della vivisezione rilanciando la campagna “Senza ritorno” e i prossimi  appuntamenti del 12 e 13 dicembre a Torino e dintorni.

Riportiamo direttamente dal sito italiano della campagna internazionale contro Air France/Klm e DHL/Abx Air, il comunicato relativo alla settimana internazionale (dal 6 al 14 dicembre) contro il trasporto di animali per i laboratori e vi invitiamo ad ascoltare la diretta fatta con un compagno.

libfro_141202

La campagna contro il trasporto di animali verso i laboratori di vivisezione sta andando avanti senza sosta in diverse parti del mondo, dopo il risultato ottenuto con l’abbandono dei trasporti da parte di China Southern Airlines lo scorso marzo il cerchio si è stretto intorno ad un manipolo di aziende, responsabili di tenere in piedi da sole il rifornimento di animali, in particolar modo primati non umani, dei laboratori di vivisezione europei ed americani.

Tra queste spicca il nome di Air France – KLM, una azienda senza vergogna, in prima linea nei trasporti di animali verso i centri di tortura ( Air France è l’unica azienda al mondo ad aver pubblicamente difeso il proprio operato a riguardo) tanto quanto nella deportazione di persone prive di documenti, cacciate dalla fortezza Europa e costrette a tornare nei luoghi da dove sono fuggite, luoghi predati da anni di politiche neo coloniali da parte del mondo occidentale, tormentati da guerre, fame e miseria.

Un secondo obiettivo della campagna internazionale contro il trasporto per la vivisezione è divenuta nel corso dell’anno l’azienda di logistica DHL, in quanto partner commerciale di maggior rilievo della piccola compagnia cargo statunitense ABX Air, parte del gruppo ATSG, insieme di aziende cargo che di fatto sta mantenendo attivo il flusso di animali dal sud est asiatico verso i laboratori dopo la scelta di China Southern Airlines di sospendere i viaggi. DHL ha il potere di costringere ABX Air a cessare i trasporti in quanto detiene larga parte della sua flotta aerea, ma sino ad ora non ha fatto altro che prendere tempo, nel tentativo di mantenere inalterati i propri rapporti commerciali con la ATSG.

Da circa due anni si susseguono proteste anche in Italia e con la nascita della Campagna Senza Ritorno – circa un anno fa – diversi gruppi hanno iniziato a connettersi per prendere parte alla lotta contro queste aziende prive di scrupoli.

In occasione della settimana internazionale contro il trasporto di animali per i laboratori, lanciata dal network ‘Gateway to Hell’, si terrà la prima protesta contro Air France – KLM presso l’aeroporto di Torino Caselle a partire dalle h 12:00 di Sabato 13 Dicembre.

Per la giornata precedente e’ stata organizzata una serata informativa sulla sperimentazione animale e sulla deportazione. Il ricavato dal buffet sarà benefit spese legali per i compagn* Silvia, Costa e Billy, nuovamente incriminati, questa volta dalla procura di Torino, per i fatti svizzeri.
Contro logiche di dominio e sfruttamento dell’animale umano e non, contro pratiche di tortura e morte, contro ogni gabbia tangibile o architettata da una tecnologia sempre più invasiva, vi aspettiamo per parlarne insieme.

 Venerdì 12 dicembre @ El Paso occupato Via Passo Buole 47 Torino 

dalle ore 20: buffet benefit Silvia, Costa e Billy

dalle ore 21: con i collettivi “la lepre” e “liberazione animale genova” proiezioni,  presentazione della campagna “Senza ritorno”  e del dossier informativo “Vivisezione a   Genova

Sabato 13 dicembre
dalle ore 12 presidio di protesta @ aeroporto torino-caselle

SENZAultimo RITORNO

È ora di agire contro Air France – KLM, DHL e qualunque altra azienda continui a pensare di poter fare profitti sulla pelle degli animali! Fermiamo i viaggi della tortura!

Per la liberazione animale, umana e della terra

campagna Senza Ritorno




Current track
TITLE
ARTIST