Steampunk, cyberpunk, linguaggio e birra…

Nella puntata andata in onda in diretta dalla festa per i 20 anni di Radio Blackout, abbiamo chiacchierato con Ginox e Pinche, presenti negli stand con un banchetto doctor-dimostrativo per il collettivo Autistici/Inventati e con la rivista di letteratura fantastica “Collane di Ruggine”;

abbiamo chiacchierato soprattutto della storia della rivista e del movimento oltre oceano…

 

Perchè lo steampunk conta (ancora)
di James Schafer e Kate Franklin
traduzione di Reginazabo

“Non c’è nulla di meglio che immaginare altri mondi
per dimenticare quanto sia doloroso quello in cui viviamo.
Almeno così pensavo allora. Non avevo ancora capito che,
ad immaginar altri mondi, si finisce per cambiare anche questo”
Umberto Eco, Baudolino

da http://collanediruggine.noblogs.org/

 

ascolta (o scarica) l’audio

prima parte:

[audio:https://radioblackout.org/wp-content/uploads/2012/09/2012.09.22-18.51.35-escopost.mp3|titles=2012.09.22-18.51.35-escopost]

seconda parte:

[audio:https://radioblackout.org/wp-content/uploads/2012/10/2012.09.22-19.51.35-escopost.mp3|titles=2012.09.22-19.51.35-escopost]



Current track
TITLE
ARTIST