Viaggio nella 21° edizione del FMM – festival musica do mondo di Sines

Ed eccoci tornati, dopo la pausa estiva, per un viaggione musicale attraverso il festival FMM,  21° edizione.

51 concerti con artisti provenienti da 31 paesi.
10 giorni di musica, workshop, danza ecc. tra Porto Covo e Sines in Portogallo.

 

Qui il podcast di domenica 8 settembre:

 

 

Andare a Sines è confermare la comunione con il principio che le arti possono contribuire a riconoscere la dignità dell’altro, affrontando la differenza non come una minaccia, ma come elemento arricchente di dialogo tra le persone e le culture. Ciò che la musica fa, più di ogni altra arte, è trasformare la differenza che apparentemente separa, in ciò che ognuno porta con sé verso un momento di condivisione.

Nel FMM cantiamo in lingue che non sappiamo parlare, danziamo al ritmo creato dall’altra parte del mondo, scopriamo affinità con forme di espressione che non conosciamo. Così come nei momenti veramente importanti della vita, nella musica, frontiere e nazionalità si dissolvono.

Più che africani, europei, americani, asiatici o australiani, siamo persone: vogliamo la pace ed essere felici, anche se dura solo il tempo di una canzone.

Nuno Mascarenhas – direttore del FMM

Tra  i musicisti di questa edizione e che abbiamo ascoltato…

Dobet Gnahoré – Costa d’Avorio

Sona Jobarteh – Gambia

JP Bimeni&The black belts – Burundi – UK

Revolutionary Birds – Tunisia/Bretagna Francia/ Libano

The Tune – Corea del Sud

Voudou Game – Togo/Francia

Dino D’Santiago – Portogallo/CapoVerde

Kokoroko – UK

Chico Cesar – Brasile

Antibalas – USA

Rincon Sapiência – Brasile

Batida presenta: IKOQWE Angola/Portogallo

Nubya Garcia – UK

Melanie De Blasio – Belgio

ultime 2 tracce:

Montanhas Azuis – Portogallo

Uno speciale ringraziamento a Paulo Mestre che ci ha inviato dischi e materiali :) OBRIGADO

e alle amiche portoghesi Maria e Teresa…




Current track
TITLE
ARTIST