Cosa accadrebbe alla Terra se l’uomo sparisse?

Che cosa succederebbe sul pianeta Terra se tutta l’umanità scomparisse improvvisamente?

Cerchiamo di rispondere a questa domanda nella maniera più realistica possibile, basandoci sulle capacità e sui tempi di estinzione e/o ripopolazione vegetale e animale per alcune specie, e guardando a che cosa accade sul lungo periodo ai materiali che utilizziamo nelle nostre costruzioni e nei nostri oggetti quotidiani.

Quello che è certo è che il mondo non sarebbe più lo stesso, anzi a lungo andare diverrebbe addirittura irriconoscibile. Tutto avrebbe inizio con il buio, ovvero con lo spegnimento di ogni luce artificiale e di tutte le macchine che di elettricità si nutrono; poi, dall’insediamento delle prime timide piante e piccoli animali che troverebbero un nuovo habitat nelle città abbandonate, si arriverebbe al graduale (ma dopo molti anni totale) inselvatichimento delle grandi metropoli (una vera e propria riconquista degli spazi da parte di piante ed animali), accompagnato dall’allagamento di tutte condutture sotterranee, dal crollo delle costruzioni più importanti della nostra civiltà, e dal ripristino dei corsi d’acqua originari.

Il mondo che abbiamo costruito e che attualmente ci sembra solido ed immutabile, entro qualche centinaio di anni senza di noi sarebbe quindi completamente stravolto, ad indicare la caducità delle nostre opere e la potenza resiliente della natura.

Ascolta la puntata qui:




Current track
TITLE
ARTIST