il ruolo delle ong

liberation front

In Congo il WWF, in collaborazione con UNDP, ha finanziato per 20 milioni un progetto per la salvaguardia ambientale del parco Messok Dja per proteggerla dal bracconaggio e dal disboscamento. Ha quindi impedito l’accesso a chiunque all’interno della foresta pluviale, senza tener conto che quello è il territorio dove vivono i pigmei Baka, che dal 2017, anno dell’avvio del progetto Tridom11, sono stati scacciati dai loro insediamenti e costretti a una vita stanziale al di fuori della foresta.
I Baka sono stati allontanati dal loro ambiente che gli permetteva di continuare la vita da raccoglitori-cacciatori e sono state vittime di abusi, violenze, stupri, incendi di capanne da parte dei guardiacaccia. Questo trasferimento forzato è incompatibile con le loro condizioni di vita e ha avuto ricadute soprattutto sulla salute. Ancora una volta per “proteggere” l’ambiente che stanno devastando colpiscono chi vive in maniera differente, con un modello sociale radicalmente diverso da quello occidentale, costringendoli a trasformarsi in sottoproletariato sub-urbano.

 

Israele ha aperto un campo medico-psichiatrico in cisgiordania celandosi dietro un ONG. Questo campo, che ha in tutto e per tutto una struttura militare è funzionale “alla difesa dello stato Ebraico” in quanto migliora le condizioni di vita di Palestinesi. Si inserisce perfettamente nella retorica israeliana che vede ogni palestinese come un potenziale terrorista che minaccia il paese. In questo campo medico le cure vengono concesse in cambio di “favori”, nel tentativo di trasformare i più deboli in potenziali spie.

Un invasione biblica di cavallette sta devastando il corno d’Africa. Le locuste stanno divorando tutti i campi e la vegetazione che trovano al loro passaggio desertificando tutto in pochi minuti. Le contromisure adottate sono spesso inefficaci se non ancor più problematiche: l’irradiazione aerea di insetticidi potrebbe creare un ecocidio di insetti creando uno squilibrio a catena di un ecosistema già allo stremo. Infatti la proliferazione di locuste è dovuta alle inondazioni fuori stagione che hanno colpito quella zona i mesi scorsi, permettendo la deposizione di milioni di uova.




Current track
TITLE
ARTIST