Sessismo olimpico: i podcast de Il colpo della strega (19sett2016)

adesivo il colpo della strega new copyLe olimpiadi che si sono svolte quest’estate in Brasile si sono portate dietro una scia di polemiche…prima di tutto per i costi sostenuti (a fronte di un un livello di povertà assoluta da parte della maggioranza della popolazione), per gli interventi di pulizia etnica avvenuti nelle strade dei quartieri più poveri (secondo il Comitato Onu sui diritti dell’infanzia la polizia avrebbe ucciso bambini e adolescenti per “ripulire” le metropoli, e soprattutto Rio de Janeiro. I bersagli preferiti dalla polizia dal grilletto facile sono infatti giovani, poveri e persone di colore. ) ma anche per il sessismo più o meno esplicito che ha caratterizzato molti se non moltissimi degli articoli diffusi dai media mainstream. Abbiamo cercato con questo approfondimento di raccontarvene alcuni, che mettono in evidenza quanto la bravura, i sacrifici, le fatiche e gli onori delle atlete siano passati assolutamente in secondo piano a fronte di un’attenzione tutta puntata sul loro aspetto fisico piuttosto che sulle loro vite private.

Per la rubrica “Storie di donne”: Storie di donne olimpiche. 1926-2016. Dall’impresa di Gertrude Ederle, che il 6 agosto di novant’anni fa attraversò la Manica a nuoto strappando il record a un uomo, alle atlete delle Olimpiadi di Rio.

Per la rubrica “Donne in arte”: Hedy Lamarr, attrice e inventrice austriaca naturalizzata statunitense. Dopo l’esordio nell’industria cinematografica austriaca, e preceduta dalla fama di scandalo del film cecoslovacco Extase, si trasferisce a Hollywood per allontanarsi dal nazismo. Divenuta una delle dive del cinema americano, viene in genere relegata a ruoli di poca sostanza, trasformandosi in un’icona di bellezza esotica e straniera. Soltanto agli inizi del ventunesimo secolo si è conosciuto il ruolo di Hedy Lamarr, ex studentessa di ingegneria a Vienna, come inventrice; desiderosa di contribuire alla lotta contro il nazismo, sviluppò un sistema di guida a distanza per siluri. Praticamente ignorato durante la Seconda guerra mondiale dalla Marina USA,  il brevetto è alla base della tecnologia di trasmissione segnale spread spectrum, usata nella telefonia e nelle reti wireless.

Per riascoltare la puntata:

il-colpo-della-strega_19sett_primaparte

il-colpo-della-strega_19sett_secondaparte




Current track
TITLE
ARTIST