Ancora in carcere l’attivista italiano arrestato a Hebron

Scritto dasu 27 Aprile 2012

Ancora in carcere l’italiano arrestato a Hebron, Israele si appella alla sentenza. È stato vinto l’appello contro il reimpatrio forzato di Marco, l’attivista italiano di 32 anni arrestato ad Hebron (al-Khalil). Ciò nonostante Israele ha deciso di appellarsi alla sentenza e il caso sarà portato davanti alla Corte Suprema domenica 29 aprile o nei giorni immediatamente successivi. Le forze di occupazione si contro-appellano chiedendo l’intervento della corte suprema.  Nel frattempo Marco resterà in carcere, pur non esistendo ancora alcuna accusa formale nei suoi confronti. L’arresto e la tentata espulsione ai danni di Marco si inseriscono all’interno di un escalation ai danni degli attivisti in difesa dei diritti umani che si recano o manifestano l’intenzione di recarsi nei territori occupati palestinesi.

Ascolta la corrispondenza con Johnny dell’ISM, attualmente in Palestina

[audio:https://radioblackout.org/wp-content/uploads/2012/04/Johnny-ISM-27-04-senza-intro.mp3]

Scarica file

Contrassegnato come:

Current track
TITLE
ARTIST