Sentenza per la rivolta di gennaio al CIE di Milano

Scritto dasu 19 Luglio 2012

Ieri 18 luglio al Tribunale di Milano è stata emessa la sentenza di primo grado per gli 8 ragazzi tunisini imputati per la rivolta al CIE di Milano dello scorso 15 gennaio, quando una sezione del centro venne resa inagibile. Fu una delle tante sommosse legate all’ondata di migrazioni che seguirono la primavera araba del 2011.

Uno dei ragazzi imputati è stato assolto, gli altri 7 condannati per danneggiamenti con pene tra i 7 mesi e un anno e tre mesi. E’ importante che sia caduta l’accusa di devastazione, a causa della quale gli 8 però si sono fatti 6 mesi di custodia cautelare a S.Vittore. Ora sono stati scarcerati, ma con ogni probabilità ricondotti al CIE, o a Milano o in qualche altra città.

Il processo è stata anche l’occasione per la difesa per mettere in luce la situazione pesantissima dei CIE, che perdura tuttora, e sollevare ancora una volta la questione della loro chiusura.

 

Ascolta l’intervista con l’avvocato Eugenio Losco, difensore di alcuni degli imputati:

 

 

sentenzarivoltaciemilano19.7


Current track
TITLE
ARTIST