“la tav si farà”: in valle sono convinti del contrario

Scritto dasu 5 Settembre 2012

All’incontro tra Monti e Hollande i governi di Italia e Francia si presentano compatti e annuisco ai reciproci spot “anti-stress” per i mercati preoccupati per la crisi che immobilizza l’Europa economica. Monti rilancia la sua ricetta, investire sul cemento e nelle grandi opere. All’affermazione del presidente del consiglio italiano “la tav si farà” il collega francese tace ed annuisce.

In valle però non sono d’accordo e le iniziative del movimento continuano con determinazione e creatività. Domenica scorsa decine di attivisti dei cattolici della valle No TAV si sono presentati alla cattedrale di Susa in occasione della Giornata per il creato, avvolti nelle bandiere del movimento e hanno portato con loro bossoli di lacrimogeni, in questi giorni al campeggio di Chiomonte parte una serie di iniziative degli studenti medi, che aspettano così l’inizio dell’anno scolastico.

Ne parliamo con Nicoletta Dosio

[audio:https://radioblackout.org/wp-content/uploads/2012/09/nicoletta-.mp3|titles=nicoletta]

Scarica audio


Current track
TITLE
ARTIST