Aggiornamenti dalla Valle che resiste

Scritto dasu 13 Novembre 2012

Oggi alle 17.30 dopo una rapida assemblea le centinaia di NO Tav presenti si sono allontanati in corteo in direzione delle trivelle. Aggirando i blocchi di polizia, passando dalle vigne e dai prati hanno costretto la polizia a passare per terreni impervi schierandosi goffamente un  o’ qui e un po’ là. Sentiamo la nostra redattrice Dana accerchiata dalle guardie in una vigna.

Ascolta la diretta [audio:https://radioblackout.org/wp-content/uploads/2012/11/dana_valsusa2.mp3|titles=dana_valsusa]

Scarica File

Ancora un aggiornamento dalla Valle. Un poliziotto è incredibilmente uscito da un auto di servizio con una pistola in mano minacciando i manifestanti con cui aveva iniziato un diverbio. Valligiani e solidali, per nulla intimoriti hanno costretto il poliziotto e il suo collega alla fuga senza che, almeno l’automobile di servizio, passasse indenne dalle grinfie dei manifestanti. Intanto le statali, i prati, le vigne, le autostrade brulicano di No Tav che una volta di più squarciano il silenzio notturno della Valle con decine di “A sara dura!!!”. Sentiamo il racconto di Aurelio, della redazione informativa.

Ascolta la diretta [audio:https://radioblackout.org/wp-content/uploads/2012/11/aurelio_valsusa_poliziotto_con_trono_in_mano.mp3|titles=aurelio_valsusa_poliziotto_con_trono_in_mano]

Scarica File

Contrassegnato come:

Current track
TITLE
ARTIST