Ancora sfratti, ancora resistenza

Scritto dasu 20 Novembre 2012

Un’altra giornata di sfratti per la città di Torino, nei quartieri di Barriera di Milano e San Donato. Ancora una vittoria per il movimento che è cresciuto in città in maniera esponenziale, passando ben presto dalla semplice difesa delle case e degli abitanti sotto sfratto, all’offensiva del prendere spazi inutilizzati per farne abitazioni che accolgano individui e famiglie in difficoltà, tra affitti sempre più lontani dalle possibilità delle persone. Così, anche oggi, decine e decine di compagni, dislocati in vari presidi, con l’aiuto di barricate più o meno mobili, hanno aspettato agenti e ufficiali giudiziari ottenendo ancora rinvii a successivi accessi. Mentre la città si mette addosso la maglia nera di capitale degli sfratti, surclassando Milano e Napoli e la antica capolista Roma, nuove prospettive e nuove speranze si aprono per quanti abbiano ancora a cuore le pratiche dell’autorganizzazione, per ribaltare il noto paradigma della casa come diritto in quello, molto più umano, della casa come impellente necessità, da non delegare ad alcuno. Da un presidio in Barriera sentiamo Simone, nostro redattore.

Ascolta la diretta   [audio:https://radioblackout.org/wp-content/uploads/2012/11/Sfratti1-1.mp3|titles=Sfratti1-1]

Scarica File


Current track
TITLE
ARTIST