NoTav: nuove trivelle in Val di Susa

Scritto dasu 13 Novembre 2012

In Valsusa questa notte, scortate da uno dispiegamento di polizia e mezzi blindati da scenario di guerra, alcune trivelle sono state prima trasportate nell’area dell’Autoporto di Susa, quindi  hanno iniziato a fare degli altri carotaggi, come nel 2010. Approfittando della stancheza della giornata di ieri che ha visto 3 presidi-manifestazioni contro l’arrivo (mancato) del Ministro degli Interni Cancellieri, le forze dell’ordine hanno operato un blitz notturno, trasportando i macchinari in funzione da ieri sera e che dovrebbero lavorare per circa 48/72 ore. Le notizie della mattinata parlano di un imponente dispositivo di militarizzazione e blocco della statale 24 operato con Jersey utilizzati come check-point…
Il Movimento ha dato appuntamento x oggi, martedì 13 novembre, alle ore 17 al Presidio di Susa.

Una diretta con Alberto Perino che fa il punto sulla giornata di ieri e l’appuntamento di oggi pomeriggio:

[audio:https://radioblackout.org/wp-content/uploads/2012/11/perino_notav_notriv_13-11-12.mp3|titles=perino_notav_notriv_13-11-12] scarica file

Un collegamento con Maurizio Piccione che descrive la nuova zona militarizzata dell’autoporto:

[audio:https://radioblackout.org/wp-content/uploads/2012/11/maurizioo_notav_notriv_13-11-12.mp3|titles=maurizioo_notav_notriv_13-11-12] scarica file

 


Current track
TITLE
ARTIST