Cacciato da Trieste il ministro dell’ambiente Clini

Scritto dasu 12 Dicembre 2012

Lunedì a Trieste si sarebbe dovuta tenere una conferenza, organizzata dalla Diocesi di Trieste, dal titolo “Sviluppo e Ambiente: disinquinare Trieste”. Invitati di lusso il ministro dell’ambiente Clini e il presidente della Regione Tondo. Cioè due fra i maggiori responsabili e promotori del progetto di costruzione di un rigassificatore (forse due!), nel golfo di Trieste.

Due cortei (mille persone circa), contro il rigassificatore e la devastazione ambientale, sono partiti per contestare il ministro, ricongiungendosi al Porto vecchio, sede della conferenza.

Dopo aver sostato per breve tempo nello spazio antistante la sala, in centinaia hanno forzato il blocco della polizia, entrando con due striscioni e urlando “vergogna” all’indirizzo del tavolo dei relatori. Il vescovo Crepaldi, in quanto “padrone di casa” si è sentito in dovere di prendere il microfono ma è stato sommerso dai fischi e dagli insulti.

A quel punto ii ministro non ha potuto far altro che scappare. Ce lo facciamo raccontare da Federico Denitto, del comitato notav di Trieste e del Carso

[audio:https://radioblackout.org/wp-content/uploads/2012/12/Federico-trieste.mp3|titles=Federico trieste] Ascolta l’audio della diretta

 

Contrassegnato come:

Current track
TITLE
ARTIST