Caso Ilva, la Procura di Taranto ricorre contro il governo – riflessioni su una lotta popolare

Scritto dasu 28 Dicembre 2012

All’indomani del ricorso della Procura di Taranto contro il decreto governativo salva-Ilva abbiamo rivolto alcune domande a Salvatore, del Comitato Cittadini e lavoratori Liberi e Pensanti, sia sulla situazione giuridica che su quella più generale della città.

Nella chiacchierata è stata più volte sottolineata l’importanza della lotta popolare sul territorio, pure sostenuta dalla solidarietà a livello nazionale,  per vincere una battaglia così lunga e difficile; in questo l’analogia col movimento no-tav è evidente.

Da parte del Comitato c’è la volontà di andare oltre le sirene elettorali per sviluppare il più possibile il protagonismo popolare dal basso.

Il prossimo 8 gennaio al tribunale del riesame di Taranto c’è un’udienza per discutere il destino del milione e 700mila tonnellate di prodotto giacente sulle banchine del porto, “corpo del reato” del valore di un miliardo di euro sul quale i Riva vorrebbero mettere le mani.

Ascolta/scarica l’audio:

Ilva28dicembre

 

 


Current track
TITLE
ARTIST