Acqua pubblica: storia di un referendum ignorato

Scritto dasu 11 Febbraio 2013

Sabato 9 febbraio a Torino ancora una volta si sono mobilitati i vari comitati per l’acqua pubblica per chiedere di trasformare SMAT SpA in azienda speciale di diritto pubblico e impedire che venga privatizzata e per il ritiro della Delibera Truffa dell’ AEEG – Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas che cancella i 27 milioni di voti espressi nel referendum sull’acqua del giugno 2011 che hanno abrogato il profitto dall’acqua.

Il Comune di Torino  finora ha ignorato la volontà dei 383.651 torinesi che con il loro voto al Referendum del il 12-13 giugno 2011 hanno detto che l’acqua è un bene di tutti e che  la sua gestione deve essere pubblica e partecipativa, senza scopo di lucro.

Un approfondimento sull’iniziativa di sabato scorso e sulla questione acqua pubblica con Mariangela acqua


Current track
TITLE
ARTIST