La delegazione “Per non dimenticare… il diritto al ritorno” ancora bloccata nella Striscia

Scritto dasu 7 Gennaio 2014

stade-palestine-fifa2-300x225Ancora bloccata a Gaza la delegazione di 27 italiani “Per non dimenticare… il diritto al ritorno” entrati nella Striscia il 2 gennaio per portare aiuti sanitari e solidarietà alla Striscia assediata dopo i bombardamenti dei giorni precedenti Natale.

Gli scontri in atto nel Sinai tra truppe governative e insorgenti islamisti hanno bloccato prima l’ingresso (situazione che si è sbloccata solo il 2 gennaio) e rendono ora problematica l’uscita dei compagni, rinviata a data da destinarsi. La solidarietà concreta è però potita giungere a Gaza e i compagni e le compagne della delegazione potranno quindi continuare a testimoniare della disperata situazione che vige nella Striscia.

di questo abbimao parlato con uno dei partecipanti, Gustavo Pasquali

gustavo_gaza_7_1_14

 

QUESTO L’ULTIMO COMUNICATO DELLA DELEGAZIONE

 6 GENNAIO 2014 ORE 23-00

La delegazione “Per non dimenticare… il diritto al ritorno” in questi giorni a Gaza per portare aiuti all’ospedale Al Awda e per riaffermare il legittimo diritto a tornare nelle terre di origine da parte dei rifugiati palestinesi è ancora bloccata nella Striscia di Gaza. Da tre giorni, infatti, il valico di Rafah non consente alla delegazione di uscire dal territorio palestinese e questo ci impedisce di raggiungere il Cairo per prendere l’aereo che ci deve riportare in Italia. Nonostante le rassicurazioni che ci arrivano dalla nostra ambasciata in Egitto, ad oggi non possiamo con certezza prevedere quando questa situazione si potrà sbloccare.

La delegazione Per non dimenticare… il diritto al ritorno

Contrassegnato come:

Current track
TITLE
ARTIST