#Ribaltiamo l’auterity: mobilitazioni in tutta Italia

Scritto dasu 17 Gennaio 2014

MEME_AB_CRISILa settimana di lotta che va dal 15 al 22 gennaio, lanciata dal coordinamento nazionale di “Abitare nella crisi” svolto a Firenze la scorsa settimana è iniziata in diverse città. Questa mobilitazione urgente non tocca solo il tema del diritto alla casa, ma intende declinare l’abitare degno riprendendosi le città e rivendicando libertà di movimento. La rabbia dei diritti negati deve esprimersi con forza e deve farlo subito per fronteggiare un’offensiva fatta di sfratti, distacchi delle utenze, pignoramenti e sgomberi.

A Pisa, diversi disoccupati e famiglie sotto sfratto del Progetto Prendocasa e del quartiere popolare di Sant’Ermete, hanno bloccato alcune delle casse del supermercato Carrefour, dando così una continuità ai blocchi delle scorse settimane alla Pam, Coop e Esselunga.

Circa quaranta persone hanno partecipato attivamente al blocco di ieri che, entrando dentro al supermercato, hanno riempito dei carrelli pieni di beni alimentari di prima necessità, pannolini e saponi e si sono messi in fila alle casse, bloccandole quando era arrivato il loro turno.

Un resoconto dell’iniziativa con Manuel del Progetto Prendocasa di Pisa

manuel_pisa_16g014

A Bologna, gli operai della logistica dalle 5 del mattino hanno bloccato i cancelli dei magazzini della Granarolo e poco dopo un picchetto anti-sfratto è iniziato nella periferia della città nel quartiere periferico di Borgo Panigale. I due picchetti simultanei entrano in relazione per i problemi che sollevano e per le condizioni sociali che vivono i protagonisti dell’iniziativa determinati in entrambi i casi a ribaltarle. Non sono pochi i facchini in lotta contro la Granarolo a ritrovarsi oggi a dover affrontare anche il rischio sfratto e il taglio delle utenze, così come la famiglia che oggi è riuscita a resistere alla sfratto si è trovata in quella situazione a causa della precarietà e dei licenziamenti. E allora i cancelli si bloccano, i camion carichi di merce o pronti a riempirsi di latte e latticini si fermano davanti al presidio, così come ufficiale giudiziario e polizia non riescono ad entrare nella casa per dare lo sfratto ad una famiglia.

Un resoconto dell’iniziativa con Eleonora del Laboratorio Crash di Bologna

eleonora_bologna_17g014


Current track
TITLE
ARTIST