Fassino chez La Ganga: disturbiamo il manovratore!

Scritto dasu 27 Marzo 2014

fassinogobbodimerdaFassino, attuale sindaco di Torino impegnato negli sfratti e nella gestione della gentrificazione urbana, negli intrallazzi per gestire affari e Cie, Tav e distribuzione di appalti… ex segretario del Pd che aveva una banca… ex ministro… è un ex parlamentare valsusino sitav con molte responsabilità. Non sempre è possibile trovare il modo di confrontarsi con lui e rinfacciargliele.

Forse stavolta lo si potrà incontrare domani: insieme ai suoi accoliti lo attenderà l’assemblea antisfratti di Barriera di Milano, che chiama a raccolta tutti quelli che avrebbero voglia di dirgli cosa pensano di lui. Sarà impegnato in un dibattito sul “futuro della città” organizzato dal Circolo dei Riformisti, una nuova forma di sezione di partito  venerdì 28 marzo, alle 17,30 per una conferenza in un locale scovato da Giusi La Ganga, plenipotenziario craxiano a Torino prima di tangentopoli e ora ispiratore di questo circolo che si ritrova al Fabian Cafè, all’angolo tra via Pisa e via Ancona.

L’occasione di promuovere questo appuntamento ci ha dato modo di parlare con Andrea di aspetti neanche tanto collaterali della gentrificazione, laddove Baricco e i suoi simili, colonizzando Borgo Dora, snaturano il territorio con la loro sola presenza, anche smorzando lo spirito e la solidarietà di un quartiere.
E non da ultimo le risposte provenienti da enti comunali, assistenti sociali… che invitano a tornarsene a casa loro i migranti che si rivolgono agli sportelli dell’amministrazione di Fassino, nonché le tecniche proprio del comune per allontanare proletariato dalle zone interessate dalla speculazione edilizia e dall’affarismo dei palazzinari amici del Pd

2014.03.27-assembleasfratti


Current track
TITLE
ARTIST