19D_sciopero distribuzione: contratti per non chiudere mai

Scritto dasu 18 Dicembre 2015

Una volta non si chiudeva mai il contratto fino alla spallata finale che trascinava al tavolo della trattativa il padrone, ora la grande distribuzione non chiude mai i centri commerciali, negando gli spiccioli (85 euro di aumento) per ottenere rivalutazioni ridicole dello stipendio a fronte di festività immolate a turni massacranti e orari inaccettabili, volti a non chiudere mai l’esercizio commerciale.

Il 19 dicembre, in pieno shopping natalizio, i sindacati di base hanno indetto uno sciopero della grande distribuzione per ottenere la firma di Federdistribuzione, Coop e Confesercenti, mentre le associazioni dei piccoli commercianti hanno già sottoscritto l’aumento di 85 euro; i grossi centri vogliono imporre le loro esigenze di sfruttamento e apertura tutti i giorni per 24 ore al giorno e sostituire le richieste salariali con welfare interno.

Le catene contano sulla ricattabilità dei precari – in particolare quelli assunti proprio per il periodo natalizio – e sull’utilizzo dei quadri e alti dirigenti per coprire i buchi nell’organico prodotti dalla mobilitazione

Ne abbiamo parlato con Cosimo della Cub in previsione del presidio di sabato 19 alle 15,30 di fronte al palazzo della Rai in via Verdi:

Unknown


Current track
TITLE
ARTIST