No Tav, ancora sull’appello ai 4: intervista a Mattia

Scritto dasu 23 Dicembre 2015

All’indomani del verdetto della corte d’assise d’appello di Torino, che ha confermato la sentenza di primo grado verso i quattro no tav con il rigetto dell’accusa di terrorismo, salutiamo e interpelliamo Mattia, uno degli imputati, che fa alcune considerazioni sullo svolgimento del processo appena concluso e sul significato politico di questa battaglia che va avanti ormai da più di due due anni, due anni che i quattro hanno trascorso tra carcere e domiciliari ove si trovano tuttora.

La sintesi finale può essere che l’accusa di terrorismo, che il pg Maddalena nelle sue arringhe ha esplicitamente rivolto verso l’intero movimento, è stata respinta soprattutto con la mobilitazione e sulle strade, come sulle strade sono i tornati i No Tav ieri pomeriggio per fermare un sondaggio di Terna volto alla costruzione del megaelettrodotto tra Italia e Francia.

Ascolta l’intervista a Mattia realizzata questa mattina:

Unknown


Current track
TITLE
ARTIST