Sciopero e mobilitazione contro la Loi Travail: due dirette dalla Francia

Scritto dasu 1 Aprile 2016

Le proteste contro la Loi travail ieri in Francia hanno portato per le strade oltre il milione di persone. Bloccati decine di licei così come alcune università; chiuse aziende e fabbriche, trasporti pubblici in tilt ed edicole senza quotidiani. E per il 5 di aprile si prevedono nuove mobilitazioni con un’altra chiamata allo sciopero.

Ci sono state manifestazioni in tutte le principali città che hanno visto una partecipazione massiccia sopratutto di liceali che in queste settimane di lotta hanno dimostrato di essere la componente più calda e determinata, mentre in tutta la Francia emerge l’intento della CGT, sindacato riformista, nel voler gestire le proteste per evitare disordini.

Anche al corteo di Parigi di ieri ci sono state tensioni tra CGT e liceali per la testa del corteo. La scorsa settimana le tensioni erano sfociate in scontri aperti in piazza per guadagnarsi la testa. A Parigi questa volta sono gli studenti ad aprire il corteo, a cui hanno partecipato oltre trentamila persone, che per ore e sotto una pioggia battente hanno sfilato per le strade scontrandosi a tratti con la polizia.

Sopratutto il corteo della mattina chiamato dai liceali per le 11 in place de la Natione si è dovuto aprire spesso la strada bloccata dalla polizia: pietre, vernice e uova e ogni altro genere di arredo urbano sugli sbirri che rispondono con cariche e lacrimogeni. In serata in place de la Republique migliaia di manifestanti si sono riuniti occupando la piazza con concerti e assemblee fino alla mattina.

Abbiamo sentito una compagna a Parigi sulla giornata di ieri:

Parigi 31marzo

A Marsiglia un determinato corteo studentesco si è aperto la via fino al concentramento ufficiale andandosi a prendere la testa del corteo. Anche qui la polizia ha caricato alla fine del corteo per evitare che questo ripartisse e poi di nuovo al ritorno in piazza. Anche a Marsiglia la componente più attiva risulta essere quella degli studenti medi che rilanciano già per il pomeriggio di oggi un nuovo appuntamento di lotta.

Abbiamo sentito un compagno a Marsiglia per farci raccontare il corteo di ieri:

Francia,Marsiglia

A completamento dell’informazione sulle lotte francesi e in particolare sul corteo marsigliese del venerdì abbiamo ricevuto informazioni, inserite nel notiziario, relative al concentramento spontaneo di cui si parlava nella diretta che ha preso le mosse dal Vieux Port per avviarsi verso la Borsa, difesa da un imponente schieramento di polizia, dove si sono alzate barricate nella via prospicente, ripiegando sulla sede del Partito socialista, imbrattata con il contenuto dei cassonetti usati per le barricate e successivamente la stessa sorte è capitata a quella del Fronte nazionale lepenista. I compagni sono riusciti a muoversi e aggirarsi per le strade di Marsiglia senza che la polizia fosse in grado di intervenire, né potesse arrestare nessuno.

 

 

Contrassegnato come:

Current track
TITLE
ARTIST