No Tav. Assolti Gabriele e Matteo

Scritto dasu 10 Maggio 2016

Sono stati assolti Gabriele e Matteo, i due no Tav processati per l’episodio del carabiniere che, durante il 3 luglio 2011, venne dimenticato nel bosco dai suoi colleghi dopo una sortita poco felice. Era il giorno dell’assedio No Tav al nascente cantiere della Maddalena, meno di una settimana dopo lo sgombero della libera repubblica della Maddalena.

La Procura di Torino ha formulato l’accusa di sequestro di persona e di lesioni. Destinata all’archiviazione, per l’inconsistenza delle prove contro i due No Tav, è stata portata a dibattimento quando il fascicolo è passato dal tavolo di Ferrando, promosso Procuratore capo a Ivrea, a quello di Andrea Padalino.
La sentenza è stata pronunciata questa mattina dopo un processo celebrato a porte chiuse come prescrive la scelta del rito abbreviato. Questo tipo di processo viene fatto sulla base delle prove documentali, senza testimoni.
La Procura aveva chiesto 9 anni di carcere per sequestro di persona.
Il tribunale non ha considerato convincenti le tesi della Procura, respingendo le richieste di Andrea Padalino.

Ne abbiamo parlato con Silvia, No Tav del comitato alta valle, dal presidio solidale al mercato di Susa.

Ascolta la diretta:

2016-05-10-assoluzione-notav


Current track
TITLE
ARTIST