Dalla valle Roja al Cra di Nizza: il racconto dei compas rinchiusi nella struttura francese

Scritto dasu 24 Giugno 2016

noborder

La Critical Mass dello scorso fine settimana non è tornata indietro dopo essere stata intercettata dalle guardie alla frontiera sabato scorso, ma ha unito la lotta contro il raddoppio del tunnel di Tenda, scelta devastante per la valle e pericolosa per l’incentivo del trasporto su gomma su quelle strette strade montane. I ciclisti delle Alpi libere hanno unito questa lotta con la resistenza dei migranti a Ventimiglia e sono riusciti a tal punto nell’intento che una trentina di partecipanti italiani sono stati reclusi nel Cra di Nizza insieme ai sans papier della struttura detentiva nei pressi della Gare routiere nizzarda. Sono ristretti in attesa di venire riaccompagnati in Italia con il divieto per un anno di rientrare in Francia.

Abbiamo parlato con due di loro che ci hanno raccontato della condizione detentiva nel Cra di Nizza, dei motivi per cui sono lì rinchiusi  e delle ultime notizie che arrivano da Ventimiglia:

cienizza


Current track
TITLE
ARTIST