(S)confinamenti di genere. Corrispondenze da Tijuana e Città del Messico

Scritto dasu 20 dicembre 2017

Nel corso dell’ultimo mese abbiamo mandato in onda un approfondimento a puntate relativo all’esistenza ed alla potenza di espressioni di genere divergenti dalle norme locali nel contesto messicano. Le voci intervistate per Radio Blackout arrivano da Tijuana e da Città del Messico. Tra le problematiche toccate, il contesto culturale messicano legato alla costruzione di genere e sessualità, le espressioni di genere attualmente e storicamente performate al di fuori del sistema binario e le lotte portate avanti, nella specificità del contesto urbano e rurale, la violenza transfobica e la violenza dei confini che attraversa i corpi delle persone trans* a Tijuana, tra cui molte rifugiate dal Mesoamerica.

 

Ascolta la corrispondenza con Lia La Novia Sirena, performer e attivista transfemminista di Città del Messico. La sirena, una figura di trasgressione, ha avuto molte versioni e variazioni, che Lia incarna per mettere in discussione e riconfigurare le attuali relazioni di potere.

mex1

 

Ascolta la corrispondenza con Ilsa Aguilar Bautista, attivista trans* e ricercatrice presso El Colegio de la Frontera Norte. Attualmente si interessa alla relazione tra traiettorie corporee di soggettività trans e traiettorie lavorative a Tijuana, sulla frontiera tra Messico e Stati Uniti.

Prima parte: Ilsa-primaparte

Seconda parte: 3 parte


Current track
TITLE
ARTIST