Dall’Aquila a Torino. In piazza contro la violenza dei tribunali

Scritto dasu 23 Gennaio 2018

L’Aquila. Ieri mattina, in occasione della prima udienza del processo a tre compagne accusate di diffamazione aggravata a mezzo stampa, si è svolto un presidio e corteo solidale. Le compagne sono finite alla sbarra per una lettera in cui si chiedeva l’allontanamento da uno spazio femminista dell’avvocato Valentini, difensore di Tuccia, militare dell’operazione strade sicure, che nel 2009 stuprò e ridusse in fin di vita una ragazza, fuori da una discoteca di Pizzoli.
L’udienza è stata subito rimandata per la rinuncia del giudice onorario incaricato del caso, che ha passato la patata bollente ad un giudice togato.
Ne abbiamo parlato con Cristina, una compagna di “Ci riguarda tutte”, la rete che ha promosso l’iniziativa.

Ascolta la diretta:

2018 01 23 cristina aquila

Anche a Torino, di fronte al tribunale si è svolto un presidio indetto dalla rete Non Una di Meno in solidarietà con le compagne sotto accusa all’Aquila e a Torino. Tutte responsabili di aver manifestato solidarietà a donne violate, umiliate ed offese, oltre che da uomini, anche dal tribunale, che le trasforma in imputate.
Ne abbiamo parlato con Giorgia di Non Una di Meno

Ascolta la diretta:

2018 01 23 giorgia pres trib

Sul blog di www.ciriguardatutte@noblogs.org trovate l’intera documentazione sullo stupro dell’Aquila e sul processo alla compagne solidali.


Current track
TITLE
ARTIST