Losanna: la polizia ha ucciso Mike

Written by on 11 marzo 2018

Losanna, Svizzera, un uomo incappa in un controllo di polizia, viene picchiato e portato all’ospedale dove morirà poco dopo. Mike, questo è il suo nome, è morto così, perchè non aveva i documenti, perchè era nero, perchè spacciava, perchè, insomma, era indesiderato. L’operato della polizia svizzera ultimamente si è concentrato, un po’ come ovunque in Europa, sul controllo della presenza di immigrati sul territorio dando avvio a un’escalation di fermi e arresti rivolti verso persone riconosciute come straniere e che spesso abitano nelle case occupate della città. Occupazioni miste composte da immigrati ed elvetici solidali nate per dare un tetto ai molti che secondo la legge dello Stato svizzero dovrebbero stare in galera perchè privi di documenti. Mike abitava in una di queste occupazioni e faceva parte del collettivo Jean Dutoit. A causa dell’aumento dei controlli e quindi dei pestaggi e degli arresti si sta diffondendo un clima di paura tra chi sa di dover temere la polizia. Ma c’è anche rabbia per quest’ennesimo omicidio e non tutti tra gli amici e i conoscenti di Mike vogliono stare a guardare e rassegnarsi a subire un destino che li vuole braccati e spaventati. Subito alla notizia dell’omicidio c’è stato un corteo che ha raggiunto l’ospedale dove Mike è morto, per sabato è prevista invece una manifestazione (ndr sabato 10).

Una storia quella di Mike che segue di pochi mesi quella di Lamin o quella di Hervé di un anno fa, storie di ordinaria violenza statale che si palesa sempre di più come guerra aperta al povero, allo straniero, all’escluso. La stessa guerra la ritroviamo qui, tra le strade dei nostri quartieri, si mostra attraverso retate, sfratti, arresti, sgomberi, pattugliamenti e presidi fissi di polizia. E siccome, per il momento, è una guerra a senso unico quella che si sta combattendo è utile che chi subisce le medesime condizioni di sfruttamento e repressione si riconosca, si dia solidarietà e si unisca per lottare.

Abbiamo contattato una compagna di Losanna per farci raccontare dell’omicidio di Mike e ne abbiamo discusso assieme a una compagna in studio.

 

Ascolta la diretta:

Mike

 

 

che si inserisce in un contesto di indifferenza e razzismo diffuso che rende l’operato della polizia ancora più violento.


Current track
TITLE
ARTIST