Antirazzismo e contraddizioni al Torino Pride

Scritto dasu 18 giugno 2018

Una chiacchierata a 360 gradi con Maurizio (già circolo Maurice e tuttora referente scuole per il Coordinamento Torino Pride) all’indomani del corteo di sabato 16 giugno a Torino, uno dei Pride più partecipati e dichiaratamente antirazzisti degli ultimi anni.

Si è parlato della contraddizione tra i numerosi spezzoni antirazzisti e la presenza degli amministratori 5 stelle (a livello nazionale al governo con la Lega), di appartenenti alla polizia municipale, di simpatizzanti sionisti (almeno senza bandiera dello stato israeliano e relegati verso il fondo).

Tra le realtà più interessanti, i musulmani lgbt interni all’associazione Il Grande Colibrì e una rappresentanza dalla Cina.

Il Coordinamento Torino Pride promuove per il secondo anno anche un Pride ad Alba, il prossimo sabato 7 luglio.

Diverse realtà di movimento stanno invece preparando un Pride alternativo a Torino per giovedi 28 giugno.

Ascolta l’intervista:

Unknown


Current track
TITLE
ARTIST