Alessandria, si apre il processo contro braccianti e solidali per la lotta di Castelnuovo Scrivia

Scritto dasu 16 Gennaio 2019

Presidio questa mattina al Tribunale di Alessandria in occasione dell’apertura del processo contro 26 tra braccianti, attivisti, militanti e sindacalisti, tutti accusati di aver procurato danni morali e materiali ai due padroni dell’azienda agricola di Castelnuovo Scrivia, Bruno e Mauro Lazzaro.

La vicenda è legata agli scioperi del 2012, quando una quarantina di lavoratori (perlopiù di origine marocchina) si ribellarono alle umilianti e durissime condizioni lavorative all’interno dell’azienda. Dopo lo sfruttamento, i licenziamenti e i mancati pagamenti, sono arrivate anche le denunce, con cui ora i proprietari Lazzaro vorrebbero chiedere ai 26 imputati un risarcimento per danni morali e materiali per più di 1 milione e mezzo di euro.

Abbiamo sentito Daniela, attivista del Presidio Permanente Castelnuovo Scrivia e imputata nel processo, che ha ricostruito e commentato la vicenda:


Current track
TITLE
ARTIST