Palestina: controllo delle risorse come strategia parallela all’occupazione

Scritto dasu 27 Marzo 2020

L’acqua in Palestina è una risorsa rara e costosa, totalmente controllata da Israele. I fattori sono diversi: la sua scarsità in zone come la striscia di Gaza, inefficienze infrastrutturali acuite dai bombardamenti e, non ultima, la strategia israeliana di appropriazione dell’acqua sia per monetarizzarla, sia per utilizzarla come strumento di ricatto e assoggettamento nei confronti della popolazione palestinese, già sottoposta a occupazione militare. Ne abbiamo parlato con la giornalista del Manifesto Francesca Merz.

Ascolta la diretta:


Current track
TITLE
ARTIST