Messico: la violenza dell’estrattivismo non si ferma

Scritto dasu 10 Aprile 2020

In Messico, tra gli stati di Morelos, Puebla e Tlaxcala, prosegue il progetto di un mega polo industriale denominato PIM (Progetto Integrale Morelos). Progetto che, tra le altre, coinvolge anche un’azienda italiana: la Bonatti. La mega opera consiste nella costruzione di un gasdotto, due centrali termoelettriche e un acquedotto, funzionale al funzionamento delle stesse centrali. Alle lotte delle comunit√† del luogo, come spesso accade, si √® opposta la violenza della repressione statale. Ne abbiamo parlato insieme a Filippo Taglieri di Re:Common.

Ascolta la diretta:


Current track
TITLE
ARTIST