Riqualificazione, social housing, sfratti, sgomberi e sciopero degli affitti

Scritto dasu 22 Maggio 2020

E’ di pochi giorni fa la notizia del progetto di riconversione delle palazzine dell’Ex Moi in appartamenti per social housing, destinati a far convivere manager di passaggio, studenti e famiglie con difficoltà economiche, in uno stato di armonia interclassista difficile da immaginare al di fuori delle dichiarazioni programmatiche del Comune. La questione abitativa infatti non si risolve sicuramente con social housing e affitti falsamente “calmierati”. Né le narrazioni sulla riqualificazione né gli sgomberi e sfratti che la precedono raccontano una storia nuova: Torino è la capitale degli sfratti, con numeri che negli ultimi due anni si sono assestati a 3500 esecuzioni, cifre enormi. Nel frattempo va avanti lo sciopero degli affitti, e alle famiglie in difficoltà che normalmente si rivolgono ai collettivi per il diritto all’abitare si sono aggiunti nel periodo di lockdown molti studenti, impossibilitati a mantenersi lontano da casa o addirittura a continuare gli studi. Da settembre ricomincerà la stagione degli sfratti, e dovremo farci trovare pronti.

Ne abbiamo parlato con un compagno del collettivo Prendocasa Torino, ascolta la diretta:


Current track
TITLE
ARTIST