Giambellino: sorveglianza speciale

Scritto dasu 18 Settembre 2020

Rigiriamo un estratto del volantino rilasciato dal Comitato Abitanti Giambellino Lorenteggio:
“Milano, 13/12/2018. I Carabinieri dei Ros militarizzano il quartiere del Giambellino, sgomberano delle case e la Base di Solidarietà Popolare, e arrestano otto persone. L’accusa è pesante: associazione a delinquere, poiché hanno formato un comitato di lotta e di solidarietà in quartiere, rompendo la solitudine e l’abbandono in cui questo mondo ci costringe. L’obiettivo era quindi smantellare il suddetto comitato e, complici le minacce porta a porta (ti togliamo i figli, ti togliamo il permesso di soggiorno, ti togliamo la casa), ci sono riusciti.
Ma questo non è bastato. La procura ha infatti deciso di rincarare la dose, proponendo la sorveglianza speciale per due degli accusati. “
Con Nicolò, membro del comitato, ricostruiamo le vicende che hanno portato alla repressione poliziesca e approfondiamo l’aspetto delle misure di sorveglianza speciale.
Siamo felici di poter aggiungere in calce a questo testo che il 15 settembre il tribunale di Milano ha respinto la richiesta di sorveglianza speciale a Nico e Virgi.

Current track
TITLE
ARTIST