8 dicembre 2021. Marcia Borgone San Didero

Scritto dasu 7 Dicembre 2021

Nell’anniversario della marcia da Susa a Venaus, che nel 2005, segnò il punto culminante di tre giornate di insurrezione, che bloccarono la Val Susa, dopo lo sgombero violento della Libera Repubblica di Venaus, i No Tav tornano in piazza.
L’appuntamento è alle 13 da Borgone, dove il sindaco vuole distruggere il presidio No Tav. La manifestazione si concluderà al presidio di San Didero, di fronte al fortino militarizzato sorto nei terreni destinati ad ospitare il nuovo autoporto, che prenderà il posto di quello di Susa, dove è previsto un cantiere per la Torino Lyon.
Qualcosa si muove anche sul fronte della tratta nazionale, per la quale è stato nominato un commissario straordinario, Calogero Mauceri, che affiancherà Telt nelle trattative con i comuni interessati, ma è pronto ad avvalersi dei poteri che gli consentono di oltrepassarli.
L’attacco al movimento di lotta si amplia e si estende, mentre contunuano i processi e le condanne. I No Tav non si arrendono e moltiplicano le iniziative di informazione e lotta.
Mercoledì 8 dicembre ore 13 appuntamento al piazzale delle scuole di Borgone.

Ne abbiamo parlato con Nicoletta Dosio

Ascolta la diretta:

 


Continua a leggere

Prossimi articoli

Ricchi e poveri


Thumbnail
Articoli precedenti

Aggiornamento lotta rider


Thumbnail

Radio Blackout 105.25

One station against the nation

Current track
TITLE
ARTIST