COMUNICATO DI SOLIDARIETA' AGLI ARRESTATI DELL'ONDA

Scritto dasu 7 Luglio 2009

SOLIDARIETÀ AGLI ARRESTATI DELL’ONDA

LIBERI TUTTI-LIBERI SUBITO

Lunedì 6 luglio la Procura di Torino ha dato il via a perquisizioni in tutta Italia arrestando ventuno attivisti e studenti dell’ Onda Anomala che lo scorso 19 maggio hanno partecipato alla minifestazione contro il G8 dell’università tenutosi a Torino.

I reati contestati sono violenza nei confronti degli appartenenti alla forza pubblica, lesioni personali e resistenza aggravata a pubblico ufficiale.

Ancora una volta viene colpito chi produce conflitto nelle città e nei territori opponendosi allo smantellamento della scuola pubblica, al lavoro precario e malpagato, alle politiche securitarie, all’intolleranza, nel tentativo da parte della magistratura di impaurire e chiudere la bocca ad ogni forma di dissenso.

Non a caso questa massiccia manovra repressiva avviene dopo la grande manifestazione di Vicenza contro l’allargamento della base militare Dal Molin, e a pochi giorni del vertice G8 all’Aquila.
A questa ennesima provocazione ed atto repressivo rispondiamo con l’arma della solidarieta’ e dell’informazione attraverso i microfoni liberi dei 105.250 fm di Torino.

L’onda non si arresta!

La redazione di Radio Blackout Torino

———

Resoconto della giornata e materiale audio da Indymedia Piemonte


Continua a leggere

Current track
TITLE
ARTIST