Aldrovandi: dopo l’omicidio, gli insulti alla madre

Scritto dasu 26 Giugno 2012

Riprendiamo l’intervista fatta ieri pomeriggio da http://www.radiondadurto.org a Patrizia Moretti perché ci sembre non ci sia molto da aggiungere alle parole, pacate ma dignitose, di una madre cui è stato ammazzato un figlio da cani rabbiosi che pretenderebbero l’impunità.

“Che faccia da culo aveva sul tg, una falsa e ipocrita, spero che i soldi che ha avuto ingiustamente (2 milioni di euro, risarciti dal ministero degli interni) possa non goderseli come vorrebbe». Così Paolo Forlani, uno dei 4 agenti condannati in via definitiva a 3 anni e sei mesi per la morte di Federico Aldrovandi, il 18enne ammazzato da quattro poliziotti nel settembre del 2005. Gli insulti dell’agente sono rivolti contro Patrizia Moretti, mamma di Aldro e sono stati pubblicati sulla bacheca del gruppo Facebook «Prima Difesa», che raggruppa quasi 1300 agenti di diverse forze, dai carabinieri alle polizie locali.Le parole di Forlani non sono le uniche vomitate dalle cosiddette forze dell’ordine contro Federico e famiglia: c’è chi definisce il 18enne “cucciolo di maiale”, chi invece ammette di “essere una bestia” e, guardando Patrizia in tv, dice di “voler fermare” in qualunque modo “questo scempio”. Oggi Patrizia Moretti ha presentato ai carabinieri di Ferrara una denuncia-querela per diffamazione e qualunque altro reato che sia ravvisabile contro il gruppo-associazione «Prima Difesa». Tra i reati ipotizzati anche le minacce.

Ascolta Patrizia, mamma di Aldro.

[audio:http://www.radiondadurto.org/wp-content/uploads/2012/06/PatriziaMoretti_QuerelaInsultiFB.mp3]

Current track
TITLE
ARTIST