Atene non dimentica Alexis. Dopo 4 anni non si placa la rabbia

Scritto dasu 7 Dicembre 2012

Duri scontri ad Atene nel 4° anniversario dell’assassinio del quindicenne Alexis da parte della polizia. Anche in Italia, ieri mattina, tanti studenti, tanti coetanei di Alexis lo hanno voluto ricordare, portando la sua foto e il suo nome nei cortei di Napoli e di Bologna. E lo stesso è accaduto in altri paesi. Ad Atene già dalla mattinata avevano manifestato fino a Piazza Syntagma alcune migliaia di studenti, nel pomeriggio circa 10 mila persone aveva sfilato rispondendo all’appello di Syriza, Antarsya e altre forze della sinistra radicale e antagonista. Intorno alle 21 di ieri sera, sono scoppiati violentissimi scontri quando reparti speciali di poliziotti in motocicletta hanno provocato il concentramento facendo irruzione nella piazza, la risposta è stata imminente e determinata ingaggiandi una vera e propria battaglia con i reparti antisommossa della polizia, contro i quali sono state lanciate numerose bottiglie molotov, pietre e pezzi di marmo. La Polizia ha risposto con numerose cariche e il lancio di candelotti lacrimogeni e granate stordenti. Una trentina i manifestanti arrestati.

Ascolta la diretta con Fulvio Massarelli da Atene

[audio:https://radioblackout.org/wp-content/uploads/2012/12/fulvio_massarelli_grecia8dic2012.mp3]

Scarica il file

Contrassegnato come:

Current track
TITLE
ARTIST