Vietato solidarizzare col popolo curdo

Scritto dasu 19 Marzo 2013

Il presidente dell’associazione umanitaria “Verso il Kurdistan”, Antonio Olivieri, è stato fermato all’aeroporto di Istanbul ieri sera e riportato con la forza in Italia, dove è arrivato nella mattinata di oggi. Il governo turco prosegue così nella sua politica di repressione nei confronti del popolo curdo e di tutti coloro che dimostrano nei suoi confronti solidarietà attiva. Olivieri era diretto in Kurdistan come osservatore internazionale, con il compito di osservare e nel limite delle loro possibilità, impedire che vengano perpetrate ingiustificate violenze contro la popolazione. In particolare durante la celebrazione del Newroz, il capodanno curdo. Intanto è dilagata la notizia di un nuovo appello di Ocalan, già discusso da varie componenti (politiche e militari) del PKK, per un “cessate il fuoco”. Anche se potrebbe sembrare al momento una scelta unilaterale, non si tratta di resa, dunque attendiamo che la Turchia, al di là delle dichiarazioni roboanti, si sieda al tavolo delle trattative con delle proposte concrete per volgere al termine il conflitto storico coni curdi.

Ascolta la diretta con Antonio Olivieri Olivieri


Current track
TITLE
ARTIST