La contesa Mali – Azawad e l’Africa Senza Confini

Scritto dasu 26 Gennaio 2014

Mali_Azawad_EN

Non appena il Mali ha ottenuto l’indipendenza dalla Francia, nel lontano 1960, sono iniziate le ribellioni delle genti tuareg nella parte nord del paese, l’Azawad, che rivendica l’autonomia come parte dell’immensa terra senza confini abitata storicamente dai berberi e oggi spartita tra Mali, Algeria, Niger e altri stati.

Al culmine della quarta ribellione, il 6 aprile 2012 l’Azawad ha proclamato l’indipendenza ma di lì a poco le scorrerie delle milizie integraliste islamiche finanziate e armate dall’Arabia Saudita hanno offerto alla Francia il pretesto per un intervento militare che va avanti ancora oggi.

La soluzione per il Mali e l’Azawad sta nell’Africa Without Borders, l’abolizione dei confini artificiali voluti dai colonialisti e un’Africa Unita in cui ciascun popolo possa esprimere liberamente la propria cultura e sviluppare la propria autonomia.

Questa idea è ben chiara a molti artisti del Mali e dell’Azawad, ad esempio Rokia Tourè, Tinariwen, Salif Keita e tanti altri che fanno di questa regione una delle più ricche dal punto di vista musicale.

Ascolta l’approfondimento andato in onda questa mattina, che in nome della fratellanza si apre con un live della splendida Rokia Tourè e si chiude con una canzone amazigh:

mali-azawad

 


Current track
TITLE
ARTIST