Le fughe dal CIE e i vermi di Ladisa Ristorazione

Scritto dasu 24 Settembre 2015

Domenica scorsa nel pomeriggio un gruppetto di reclusi dopo aver scavalcato le recinzioni ha tentato di scappare dal CIE di corso Brunelleschi a Torino; qualcuno è stato ripreso ma due sono riusciti a farla franca. A nostra memoria era dal 1 gennaio 2012 che non c’era un’evasione dal centro di Torino, nel quale i lavori di ristrutturazione purtroppo proseguono a dispetto di mozioni comunali e regionali che ne chiedono la chiusura.

Intanto i reclusi tra le varie proteste hanno anche scioperato contro la qualità del cibo condito con vermi servito dalla ditta barese Ladisa Ristorazione, colosso del settore con una filiale a Torino e un appalto per le mense scolastiche della circoscrizione 4. Per denunciare la complicità di Ladisa nella gestione del CIE c’è già stata la diffusione di un volantino davanti ad alcune scuole torinesi, come accadde nel 2009-2010 quando il ristoratore era Camst. La mobilitazione si appresta a continuare, mentre quanto prima verrà promosso un presidio sotto il CIE.

Ascolta la diretta di stamattina con Andrea di Macerie:

Unknown

 


Current track
TITLE
ARTIST