Poligono di Quirra. La questura blocca e carica gli antimilitaristi

Scritto dasu 2 Maggio 2017

Il 28 aprile era prevista una manifestazione antimilitarista al Poligono Interforze di Quirra, un luogo avvelenato da anni di esercitazioni e test su nuove armi.
Negli anni si sono moltiplicate le leucemie infantili, le nascite di bimbi e agnelli deformi. La popolazione, già scarsa, si è notevolmente assottigliata.
Il poligono di Quirra è un luogo di morte. Lì si testano le armi che vengono usate sui tanti teatri di guerra. Avvelenano l’aria, l’acqua, il terreno in modo irreversibile, uccidono in ogni dove.

La Questura di Cagliari questa volta ha deciso il pugno duro. Il divieto alla manifestazione è arrivato nella notte.
Nonostante i divieti centinaia di antimilitaristi sono arrivati al concentramento del corteo, che viene immediatamente bloccato dalla polizia. Dopo ore di stallo, quando i manifestanti stanno per ritornare ai pullman la polizia decide di caricare. Dopo un blocco della strada carica di nuovo.

Un segnale forte e chiaro dal nuovo Questore di Cagliari.

Gli antimilitaristi non demordono. Il 14 maggio è già stata convocata un’assemblea per discutere le prossime iniziative contro le basi e i poligioni di guerra nell’isola.

Ne abbiamo parlato con Dario, un compagno che ha partecipato al corteo.

Ascolta la diretta:

2017 05 02 dario quirra


Current track
TITLE
ARTIST