Shadow Brokers e NSA: un nuovo Wannacry in vista?

Scritto dasu 31 maggio 2017

Gli Shadow Brokers, il misterioso gruppo di hacker già coinvolto nella diffusione del virus Wannacry (ne avevamo parlato qui), potrebbe tornare a colpire nelle prossime settimane.

 

Nei giorni scorsi il gruppo (attorno alla cui identità c’è moltissima incertezza) è tornato a farsi sentire muovendo i soldi raccolti finora da chi sperava di mettere le mani prima di altri su una parte del loro arsenale di codici e rivelando i dettagli di un programma di «sottoscrizione» per ricevere un accesso esclusivo a nuovi exploit e strumenti di hacking sottratti alla National Security Agency.

 

Gli Shadow Brokers sono comparsi per la prima volta lo scorso agosto dichiarando di aver sottratto le armi digitali di Equation Group, un gruppo di hacker statali riconducibili di fatto alla Nsa.

 

Ora hanno dichiarato che, nella prima parte di luglio, invieranno a chi avrà pagato la somma pattuita link e password per accedere a ul nuovo archivio di dati e strumenti.

 

Ma quale potrebbe essere il contenuto di questo archivio e quali i destinatari di nuovi potenziali attacchi?

 

Ne abbiamo parlato con Carola Frediani, giornalista de La Stampa:

frediani_shadow


Current track
TITLE
ARTIST