Apocalypse Brexit?

Written by on 6 giugno 2018

Sono tre gli scenari possibili che potrebbero aprirsi per il Regno Unito se il prossimo 29 marzo il paese lasciasse l’Unione Europea senza un accordo: il primo è stato definito ‘mite’, il secondo una situazione ‘seria’ e il terzo è stato soprannominato da ‘Apocalisse’. Questo è il quadro delineato da alti funzionari del governo per il ministro per la Brexit, David Davis, insieme a quelli del ministero dei Trasporti e della Sanità. Si tratta in realtà di un dossier riservato che però due giorni fa è stato diffuso dal Sunday Times e poi ripreso da tutta la stampa europea.

Secondo lo scenario più estremo, il porto di Dover collasserebbe già il primo giorno sotto il peso delle procedure doganali ed entro due settimane cibo, medicinali e carburante comincerebbero a scarseggiare in tutto il paese.

La pubblicazione del dossier arriva in un momento in cui il dibattito sulla Brexit continua a far discutere il governo di Theresa May, diviso tra i sostenitori di una “hard Brexit” e quelli di un’uscita “soft” che consentirebbe al Regno Unito di mantenere comunque legami con l’Ue. Una situazione di stallo in cui il Consiglio Europeo di fine giugno dedicato alla prosecuzione dei negoziati si preannuncia già come un fallimento.

Ne abbiamo parlato con Nicola Montagna, docente alla Middlesex University di Londra:

nicolamontagna_brexit


Current track
TITLE
ARTIST