Crisi politica e nuovo governo in Spagna: cambiare tutto per non cambiare niente?

Written by on 7 giugno 2018

il quadro politico spagnolo è stato stravolto dalla caduta del governo Rajoy, colpito da una mozione di sfiducia dopo uno scandalo finanziario che ha travolto il Partito Popolare. Nasce così l’esecutivo socialista capitanato da Pedro Sanchez, contraddistinto dalla presenza di molte donne negli incarichi più importanti del governo, una certa attenzione ai diritti civili e alla rappresentanza dei territori indipendentisti tra i ministri. Dietro questo scenario apparentemente orientato al cambiamento si nasconde però il segno della continuità, con un esecutivo in realtà molto più “centrista” di quanto sembri: in linea con Bruxelles su politiche sociali e misure economiche e, sul fronte interno, in cerca di una riconciliazione, in senso normalizzante, rispetto alla questione catalana.

 

Ne abbiamo parlato con Dario Lovaglio:

 

 


Current track
TITLE
ARTIST