Proteste in Albania: presa d’assalto la sede del governo

Scritto dasu 20 Febbraio 2019

Sabato 16 febbraio le opposizioni albanesi, guidate dalla formazione di centrodestra del Partito Democratico, hanno convocato una grande manifestazione a Tirana per chiedere le dimissioni del premier socialista Edi Rama e la creazione di un governo tecnico che porti il paese ad elezioni anticipate. Alla protesta hanno preso parte migliaia di persone provenienti da tutto il paese mentre un gruppo di manifestanti ha preso d’assalto la sede del governo, respinto dall’interno dalla Guardia Repubblicana con l’utilizzo di idranti e gas lacrimogeni. Oltre al partito d’opposizione, a protestare vi sono anche settori popolari, ormai stremati dal malcontento e da una condizione di povertà e precarietà a cui sono condannati. Mentre il primo ministro tende a minimizzare quanto sta avvenendo in questi giorni, le proteste non si placano e giovedì 21 ci saranno nuovamente manifestazioni e mobilitazioni.

Sulla situazione in Albania, ne abbiamo parlato con Marco Siragusa, collaboratore di Nena News e East Journal

Contrassegnato come:

Current track
TITLE
ARTIST