Siria: cade l’ultima roccaforte dell’Isis, forze curde a Baghuz

Scritto dasu 20 Febbraio 2019

Le forze curdo-siriane sostenute dagli Usa hanno preso il controllo, sabato scorso, dell’ultima roccaforte dell’Isis, nella Siria sud-orientale. Secondo diverse fonti giornalistiche, le forze curde sono entrate a Baghuz, cittadina sulla sponda orientale dell’Eufrate e da settimane luogo dove si sono asserragliati centinaia di miliziani assieme a un numero imprecisato di civili, molti dei quali mogli e figli dei jihadisti. Nelle ultime ore invece,si è dato il via ai negoziati tra forze curdo-siriane e Isis per la resa delle ultime centinaia di miliziani jihadisti asserragliati tra l’Eufrate e il confine iracheno. Lo riferiscono fonti sul terreno in contatto con le forze curde che guidano l’offensiva finale contro quello che è stato descritto come l’ultimo bastione dello ‘Stato islamico’ nell’area di Baghuz. All’interno di questo scenario complicato, Trump annuncia il ritiro delle truppe statunitensi dal territorio Siriano e fa appello a Gran Bretagna, Francia, Germania e altri alleati europei di prendersi e processare gli 800 combattenti dell’Isis, catturati in Siria.
Abbiamo fatto un po’ di chiarezza, analizzando la situazione, con Jacopo, compagno che ha partecipato alla rivoluzione della Siria del Nord, nonché esperto e analista della questione curda.

Continua a leggere

Prossimi articoli

Fine pena mai?


Thumbnail
Current track
TITLE
ARTIST