A BAS LES CRA – la macchina delle espulsioni funziona anche per gli italiani

Scritto dasu 7 Aprile 2019

 
Le frequenze di Radio Blackout spesso ospitano le voci dei reclusi nei centri di detenzione amministrativa a Torino e nel resto d’Europa.

Non così usuale, ma neanche una situazione inedita, è invece ascoltare il racconto di un compagno con cittadinanza europea transitato all’interno di questi infami luoghi.

Durante un presidio al CRA di Vincennes, in solidarietà a uno sciopero della fame dei reclusi da poco conclusasi, parte una carica da parte della CRS (la celere francese) e 2 compagni italiani vengono trattenuti in garde a vu per più di 24 ore. Una volta verificata la “pericolosità sociale” di questi ultimi scatta il decreto di espulsione e valutato il rischio di non adempimento alla misura applicata, i due si ritrovano oltre quelle mura che fino a poco prima li separavano dai sans-papier in attesa di espulsione.

Di seguito il racconto di uno dei due compagni appena rientrato in Italia.
 

 


Current track
TITLE
ARTIST