La libertà personale intaccata dal virus e la pandemia economica

Scritto dasu 8 Febbraio 2020

L’intervento dello stato centrale con imposizioni draconiane che stravolgono l’esistenza, l’uso mediatico di un fenomeno sanitario globale, la narrazione geopolitica di una pandemia terrificante e mortale senza trasparenza dell’autorità locale, le conseguenze economiche e commerciali che si cominciano a intravedere dietro alla diffusione repentina del coronavirus, nonostante le quarantene, la sospensione della mobilità personale e collettiva, la diffusione della sindrome e delle fake news; la quantità di ambiti che vengono stravolti dalla notizia – ancor prima della sua effettiva trasmissione e ferale nocività – e lo sconvolgimento delle aree d’influenza che si andavano estendendo con la Belt and Road Initiative… Tutto viene condizionato e stravolto dal virus che nasce dalle abitudini culinarie millenarie della vecchia Cina e imbrigliano la nuova, forse offrendo l’occasione di svoltare definitivamente all’interno della Cina verso la revisione, la gentrificazione, il superamento della tradizione popolare; e globalmente all’esterno si creano le condizioni per rivedere in parte i criteri produttivi di merci e la diffusione del controllo cinese sulle infrastrutture e sulla distribuzione delle merci, che sembrava permeare il trend del periodo. Ora invece il dragone cinese appare in difesa e in difficoltà a causa del coronavirus e dell’isolamento che comporta, ma anche in prospettiva potrebbe innescarsi un rilancio di stimoli alla pervasività cinese dei mercati e anche un completamento dei processi di trasformazione per chiudere vecchie produzioni che verrebbero delocalizzate.

Gabriele Battaglia ha analizzato per noi questi ed altri aspetti dell’epidemia letale, consentendoci di capire anche la capacità di resilienza della società cinese e la sua compattezza e disciplina postapocalittica verso il governo centrale nel momento in cui ha preso in mano la situazione, seppure la rabbia per l’incapacità e la corruzione sia diffusa; il contesto epocale con le proteste di Hong Kong, le guerre commerciali… e di contro il problema che la recessione cinese coinvolgerebbe l’economia globale:

Battaglia coronavirus

Contrassegnato come:

Current track
TITLE
ARTIST