Maschere Bianche contro il padrone di merda

Scritto dasu 22 Maggio 2020

La procura di Bologna ha disposto 5 divieti di dimora e 1 obbligo di allontanamento per le Maschere Bianche, collettivo che ha deciso di puntare il dito contro i Padroni di Merda che non pagano i dipendenti, sfruttando la loro condizione precaria. Una lavoratrice non può più avvicinarsi a negozio dove lavorava, e dove abitano i suoi padroni che da tempo non la pagavano. I divieti di dimora ricadono sui solidali che hanno deciso di non lasciarla sola. L’accusa di estorsione, per il fatto di esigere il dovuto pagamento. Questo episodio, gravissimo, indica chiaramente qual è e sarà la linea di politica economica: la crisi la dovranno pagare gli sfruttati. Ieri, giovedì 21 maggio, c’è stata una giornata di solidarietà con una forte risposta in tutta Italia, in più di 20 città. Contemporaneamente, il crowdfunding per sostenere le spese legali sta andando molto bene. Ovviamente, per non lasciare che i Padroni di Merda di tutto il mondo dettino il passo della “ripresa” post-Covid, dovrà essere forte la solidarietà tra sfruttati, in ogni città.

Ne abbiamo parlato con un compagno di Bologna, ascolta la diretta:


Current track
TITLE
ARTIST