Il Ciad di Idriss Deby nelle mani dell’imperialismo francese

Scritto dasu 19 Gennaio 2014

map00050

Quest’oggi nello spazio dedicato all’Africa parliamo del Ciad, paese dell’Africa tropicale  ed ex colonia francese che purtroppo sin dall’indipendenza formale, nel 1960, ha mantenuto la servitù nei confronti di Parigi attraverso dittatori corrotti di cui l’ultimo è Idriss Deby, in carica dal 1996.

Il sud del paese è quello più ricco e abitato, e recentemente ha fornito soldati (abili combattenti nel deserto) per aiutare le truppe francesi invadere il Mali (operazione Serval).

Il nord, più desertico e disabitato, è stato spesso sede di ribellioni, ed è usato (come altre zone con le stesse caratteristiche, come l’Azawad), come discarica per scorie nucleari e altri rifiuti tossici francesi. Questa pratica criminale è comune anche ad altri paesi europei, basti ricordare l’assassinio della giornalista Ilaria Alpi nel 1994 in Somalia, che aveva scoperto un traffico analogo da parte dell’Italia.

L’approfondimento si conclude con un brano di musica popolare ciadiana, con strumenti prodotti dagli abitanti del posto:

ciad

 

 


Current track
TITLE
ARTIST